.
Annunci online

superfranz [ Il vero mistero del mondo è il visibile non l'invisibile ]
<%=nomerub%>
 

MUSIC: Oasis-Smashing Pumpkins-Verdena-Placebo-Coldplay-The Strokes-Goo Goo Dolls-Audioslave-Incubus-Millencolin-Guns n' Roses-Nirvana-Foo Fighters-Afterhours-Muse-Marlene Kuntz-Explosions In The Sky-The Cure-The Smiths-Death Cab For Cutie-Jimmy Eat World-Thursday-Bloc Party-Subsonica-Tarm-Alkaline Trio-The Old Taking Back Sunday-Rise Against-System Of A Down-Stereophonics-Benton Falls-Crystal Castles-Fightstar-Kashmir-Piano Magic-Nada Surf-Battisti-Beatles-Last Days Of April-The Appleseed Cast-Giardini di Mirò-Radiohead-Sigur Ros....


15 febbraio 2012


unterwegs

onair.sigur ros.njosnavelin.




permalink | inviato da superfranz il 15/2/2012 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


16 gennaio 2012


unterwegs

onair.pearl jam.unthought known.




permalink | inviato da superfranz il 16/1/2012 alle 23:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


20 novembre 2011


strade

Tra pochi giorni mi laureo.Per cose del genere in teoria bisognerebbe sentirsi felici o quantomeno soddisfatti.Se ci penso,se guardo indietro al mio percorso,mi viene più che altro una gran malinconia.In questi ultimi anni ho studiato,ho cazzeggiato,ho lavorato,sono stato ricoverato e operato in ospedale,ho conosciuto gente diversa,ho vissuto in città diverse,ho abitato in appartamenti,collegi,studentati,pensioni,ho fatto il pendolare percorrendo quattrocento chilometri al giorno eccecc.Le università in cui sono stato,i libri che ho studiato qualcosa sicuramente mi hanno insegnato,qualcosa mi hanno lasciato anche se l’università più importante per me è sempre stata e rimane la strada.In questo giorno di fine novembre con questo cielo grigio che ti entra dentro,mi sento un novantenne con una disperata voglia di vivere.

onair.afterhours.il mio ruolo.




permalink | inviato da superfranz il 20/11/2011 alle 23:16 | Versione per la stampa


2 novembre 2011


autumn leaves

Non cerco la salvezza nell'irrigidimento,il meglio della sorte umana è il brivido;caro si paga al mondo il sentimento ma solo chi è commosso sente a fondo l'immenso."                                   da Faust, Goethe.




permalink | inviato da superfranz il 2/11/2011 alle 0:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 agosto 2011


back from wien

onair.green day.when i come around.




permalink | inviato da superfranz il 16/8/2011 alle 19:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


18 luglio 2011


avvisi

Ho cambiato scuole,università,lavori,città eccecc ma l'aria rimane più nebbia che altro.Ad ogni modo qualcosa ho quasi concluso.Ad ogni modo ho finito gli esami,finito con un 30 e lode.
Questo piccolo traguardo è dedicato a chi,nonostante tutto,ha creduto in me.

onair.neil young.heart of gold.




permalink | inviato da superfranz il 18/7/2011 alle 20:2 | Versione per la stampa


3 luglio 2011


psm

 




permalink | inviato da superfranz il 3/7/2011 alle 23:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


6 giugno 2011


c'è solo la strada

Perchè il giudizio universale
non passa per le case
le case dove noi ci nascondiamo
bisogna ritornare nella strada
nella strada per conoscere chi siamo.
 
Perchè il giudizio universale
non passa per le case
in casa non si sentono le trombe
in casa ti allontani dalla vita
dalla lotta,dal dolore,dalle bombe."
                                                        G. Gaber.




permalink | inviato da superfranz il 6/6/2011 alle 0:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


1 aprile 2011


piume nel vento

A volte mi sento un po’ come una piuma in balia del vento.Posso fare progetti,pormi obiettivi per cercare di dare un senso al tempo,per sentirmi in qualche modo padrone del tempo,anche se non posso sapere cosa potrà succedere domani come tra due ore,anche se tutto può essere stravolto dagli eventi.Ad ogni modo penso sia stupido credere nel destino,credere che infondo sia tutto già scritto.Penso sia solo una triste scusa per chi ha paura di affrontare a testa alta la vita,il vento.




permalink | inviato da superfranz il 1/4/2011 alle 0:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 marzo 2011


unterwegs

onair.modest mouse.gravity rides everything.




permalink | inviato da superfranz il 11/3/2011 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


28 febbraio 2011


cap. I

Ho conosciuto molte persone importanti nella mia vita, ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi.Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino.Ma l'opinione che avevo di loro non è molto migliorata.Quando ne incontravo uno che mi sembrava di mente aperta, tentavo l'esperimento del mio disegno numero uno, che ho sempre conservato.Cercavo di capire così se era veramente una persona comprensiva.Ma, chiunque fosse, uomo o donna, mi rispondeva:"E' un cappello".E allora non parlavo di boa,di foreste primitive,di stelle.Mi abbassavo al suo livello.Gli parlavo di bridge,di golf,di politica,di cravatte.E lui era tutto soddisfatto di aver incontrato un uomo tanto sensibile."
                                                                                                   da Il piccolo principe, Antoine de Saint-Exupèry.
onair.the verve.sonnet.




permalink | inviato da superfranz il 28/2/2011 alle 0:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 febbraio 2011


1.2.11

Passi stanchi,camminando controvento,rincorso da valanghe di pensieri,in un presente di strade in salita.




permalink | inviato da superfranz il 1/2/2011 alle 0:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


3 gennaio 2011


unterwegs




permalink | inviato da superfranz il 3/1/2011 alle 0:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


12 dicembre 2010


tempus fugit

E' già di nuovo Natale.Di nuovo tempo di "sentitissimi" auguri in serie a cani e porci,luci e addobbi,canti e slitte,alberi e presepi,babbi e gesù bambini,cenoni e messe nel vestito migliore,buonismi e finzioni,pararenti e serpenti,mercatini e centri commerciali,cuore e abbracci sinceri,business e regali senz'anima,allegrie e solitudini,consumismo e fede,luoghi comuni e meno comuni,magie e vecchie ipocrisie.

onair.oasis.don't go away,




permalink | inviato da superfranz il 12/12/2010 alle 23:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


28 novembre 2010


first snowfall

onair.guns n'roses.november rain.




permalink | inviato da superfranz il 28/11/2010 alle 23:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


21 novembre 2010


avvisi

Riassunto di una piovosa domenica di fine novembre: annoiarsi a morte.

onair.damien rice.volcano.




permalink | inviato da superfranz il 21/11/2010 alle 23:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 novembre 2010


fuori piove un mondo freddo

Quando pensi che a nessuno importa se sei vivo, prova a non pagare per due mesi la rata della macchina."                                                  John Belushi.

onair.travis.sing




permalink | inviato da superfranz il 8/11/2010 alle 23:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


27 settembre 2010


avvisi

Stamattina alle 6e30 sotto la pioggia è inziato il,forse temporaneo, pendolarismo universitario attraverso la pianura padana con la eccellente collaborazione di trenitalia che oggi ha totalizzato complessivamente circa 35 minuti di ritardo.Come sempre molto efficiente.

onair.the smashing pumpkins.tonight tonight.




permalink | inviato da superfranz il 27/9/2010 alle 22:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 agosto 2010


unterwegs

 

onair.foo fighters.aurora.




permalink | inviato da superfranz il 30/8/2010 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 agosto 2010


la malinconia gira la chiave

Pur tu, solinga, eterna peregrina,che sì pensosa sei, tu forse intendi,questo viver terreno,il patir nostro, il sospirar, che sia;Che sia questo morir,questo supremo scolorar del sembiante,e perir dalla terra, e venir meno ad ogni usata, amante compagnia.E tu certo comprendi il perchè delle cose, e vedi il frutto del mattin, della sera,del tacito, infinito andar del tempo.Tu sai, tu certo, a qual suo dolce amore rida la primavera,a chi giovi l'ardore, e che procacci il verno co' suoi ghiacci.Mille cose sai tu, mille discopri,che son celate al semplice pastore.Spesso quand'io ti miro star così muta in sul deserto piano,che, in suo giro lontano, al ciel confina;Ovver con la mia greggia seguirmi viaggiando a mano a mano;E quando miro in cielo arder le stelle; Dico fra me pensando:A che tante facelle? Che fa l'aria infinita, e quel profondo infinito seren? che vuol dir questa solitudine immensa? ed io che sono? "                                               

                                                                                                da Cantonotturnodiunpa..., Leopardi.

onair.ludovico einaudi.rose.




permalink | inviato da superfranz il 18/8/2010 alle 0:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 giugno 2010


nordsudovestest e forse quel che cerco neanche c'è

Cristo,ma le vedevi le strade?Anche solo le strade.Ce n'è a migliaia, come fate voi laggiù a sceglierne una, a scegliere una donna, una casa, una terra che sia la vostra, un paesaggio da guardare, un modo di morire.Tutto quel mondo, quel mondo addosso che nemmeno sai dove finisce e quanto ce n'è.Non avete mai paura,voi, di finire in mille pezzi solo a pensarla, quell'enormità... "

                                                                                                                                                         da Novecento,Barrico.

onair.afterhours.come vorrei.




permalink | inviato da superfranz il 26/6/2010 alle 13:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 giugno 2010


tu sei buono e ti tirano le pietre

Oggi leggeno sul giornale le solite quotidiane notizie di truffe,omicidi,rapine,guerre eccecc mi è venuta in mente questa poesia di Bukowski...

" Non finirà mai, non ci saranno soccorsi nè pietà nè cose vive, andrà tutto avanti, inutilmente, percorso di menzogne e vecchie abitudini, continuerà cosí, vita di un corpo senza testa, rifacendo sempre lo stesso cammino, ripetendo gli stessi trucchi, sognando sogni già sognati, come in una montagna deserta, nonostante miliardi di esseri non ci sarà un solo vero uomo, soltanto eterni rifiuti, e saranno veri soltanto gli animali, soli depositari di grazia e puro spirito, saranno loro gli ultimi, gli autentici, gli onesti, brace e significato profondo, il lupo avrà cuore e la pantera polmoni e l'aquila occhi, e l'ultima guerra sarà un uomo seduto su una sedia, che se la ride di tutto quanto."

Qui l'ottimismo e la fiducia nel genere umano si sprecano,ovviamente.Ad ogni modo penso di essere talmente abituato a leggere "belle notizie" sul giornale che certi fatti infondo non mi fanno neanche più di tanto incazzare,mi fanno più che altro sorridere,tristemente sorridere.

onair.the shins.new slang.




permalink | inviato da superfranz il 10/6/2010 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 aprile 2010


sparks

tutto scorre e i ricordi col tempo sbiadiscono,sfumano,si perdono nella memoria.non c'è cosa più schifosamente triste di cercare di rivivere certi ricordi,certi attimi,certi momenti.i momenti della vita non si ripetono,gli attimi non si possono rivivere.pensavo a questo.ci pensavo con la malinconia con cui uno pensa ai baci cha ha dato ad a una ragazza che ora sta con qualcun'altro.con la malinconia con cui uno sfoglia da solo vecchie foto e pensa a certi momenti,a certi ricordi,e cerca di farli rivivere nella sua mente e li ritrova sbiaditi ma non ancora del tutto persi,cancellati,rubati dal tempo e il suo flusso inesorabile.

onair.coldplay.sparks.




permalink | inviato da superfranz il 14/4/2010 alle 0:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


18 marzo 2010


quante stupide galline che si azzuffano per niente

La verità oggettiva di una proposizione e la validità della medesima nell'approvazione dei contendenti e degli uditori sono due cose diverse.Si può avere ragione obbiettiva,nella cosa stessa,e tuttavia avere torto agli occhi dei presenti e talvolta perfino ai propri.Da che cosa deriva tutto questo?Dalla naturale cattiveria del genere umano.Se questa non ci fosse,se nel nostro fondo fossimo leali, in ogni discussione cercheremmo di portare alla luce solo la verità, senza affatto preoccuparci se questa risulta conforme all’opinione presentata in precedenza da noi o da quell’altro: diventerebbe indifferente o,per lo meno,sarebbe una cosa del tutto secondaria.Ma qui sta il punto principale.L’innata vanità non vuole accettare che quanto da noi sostenuto in principio risulti falso, e vero quanto sostiene l’avversario.Se così fosse, ciascuno non dovrebbe far altro che cercare di pronunciare soltanto giudizi giusti: quindi dovrebbe prima pensare e poi parlare.Ma,nei più, all’innata vanità si accompagna una loquacità e una slealtà connaturata.Essi parlano prima di aver pensato, e se anche poi si accorgono che la loro affermazione è falsa e hanno torto, deve nondimeno apparire come se fosse il contrario.L’interesse per la verità,che nella maggioranza dei casi è stato l’unico motivo per sostenere la tesi ritenuta vera,cede ora completamente il passo all’interesse della vanità: il vero deve apparire falso e il falso vero.Come dice Hobbes "ogni piacere dell’animo e ogni ardore risiedono nell’avere qualcuno,dal confronto con il quale si possa trarre un alto sentimento di sé”.Nulla supera per l’uomo la soddisfazione della sua vanità,e nessuna ferita duole più di quella in cui viene colpita la vanità.Ne deriva che, di regola, chi disputa non lotta per la verità,ma per imporre la propria tesi.Un detto arabo recita “il frutto della pace è appeso all’albero del silenzio."                

                                                                                                                          da L'arte di ottenere ragione, Schopenhauer.

onair.pearl jam.black.




permalink | inviato da superfranz il 18/3/2010 alle 0:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


7 marzo 2010


heute

onair.bob marley.waiting in vain.




permalink | inviato da superfranz il 7/3/2010 alle 23:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 marzo 2010


ansa

Anche oggi treni,stazioni,l'intera pianura,tram,portici,università,libri,lezioni,studenti,pseudo alternativi,dialetti,camminare tra la gente che corre ovunque,centinaia di visi anonimi,parlare del più e del meno con sconosciuti,mp3,sensazioni,pensieri,pioggia poi sole,tramonto dal treno,sera,casa.più di 400km e di nuovo qui davanti a uno stupido computer.stanco,ma vivo.

Se ripenso a quelle giornate passate dentro quello schifo di posto a svendere il mio tempo per pochi euro facendo quel lavoro stupido e ripetitivo,mi viene il vomito.Ho giurato a me stesso che non farò quella fine.

onair.nada surf.paper boats.




permalink | inviato da superfranz il 4/3/2010 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


6 febbraio 2010


the years burn

Anni.chilometri e chilometri.cercando risposte.cercando di dare al tempo un senso,una direzione,una velocità.cercando una strada.la mia.e ritrovarmi ancora qui.sospeso tra banchi di nebbia.mentre fuori piove.

onair.red hot chili peppers.road trippin.




permalink | inviato da superfranz il 6/2/2010 alle 1:16 | Versione per la stampa


14 gennaio 2010


eccessi di lucidità

Sapete invece su che poggia tutto?Ve lo dico io.Su una presunzione che Dio vi conservi sempre.La presunzione che la realtà,qual è per voi,debba essere e sia ugualmente per tutti gli altri.Ci vivete dentro;ci camminate fuori,sicuri.La vedete,la toccate;e dentro anche,se vi piace,ci fumate un sigaro,e beatamente state a guardare le spire di fumo a poco a poco vanire nell’aria.Senza il minimo sospetto che tutta la realtà che vi sta attorno non ha per gli altri maggiore consistenza di quel fumo.

Siamo molto superficiali,io e voi.Non andiamo ben oltre allo scherzo,che è più profondo e radicale cari miei.E consiste in questo: che l’essere agisce per forme,che sono le apparenze ch’esso si crea,e a cui noi diamo valore di realtà.Un valore che cangia,naturalmente,secondo l’essere in quella forma e in quell’atto ci appare.Voi credete di conoscervi se non vi costruite in qualche modo?E ch’io possa conoscervi,se non vi costruisco a modo mio?E voi me,se non mi costruite a modo vostro?Possiamo conoscere soltanto quello a cui riusciamo a dar forma.Ma che conoscenza può essere?E’ forse questa forma la cosa stessa?Si tanto per me quanto per voi;ma non è così per me come per voi: tanto vero che io non mi riconosco nella forma che mi date voi,né voi in quella che vi do io;e la stessa cosa non è uguale per tutti e anche per ciascuno di noi può di continuo cangiare,e di fatti cangia di continuo.E la costruzione dura finchè non si sgretoli il materiale dei nostri sentimenti e finchè duri il cemento della nostra volontà.E perché credete che vi si raccomandi tanto la fermezza della volontà e la costanza dei sentimenti?Basta che quella vacilli un poco,e che questi si alterino d’un punto o cangino minimamente,e addio realtà nostra.Eppure,non c’è altra realtà al di fuori di questa,se non cioè nella forma momentanea che riusciamo a dare a noi stessi,agli altri,alle cose.La facoltà di illuderci che la realtà d’oggi sia la sola vera,se da un canto ci sostiene,dall’altro ci precipita in un vuoto senza fine.E la vita non conclude.Non può concludere.Se domani conclude,è finita."

                                                                                                  da Uno nessuno e centomila,  Pirandello.

 

onair.explosions in the sky.the only moment we were alone.

 




permalink | inviato da superfranz il 14/1/2010 alle 21:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


1 gennaio 2010


waiting for godot

Il primo gennaio è un giorno inutile.il primo gennaio fa schifo.ho mal di testa.fuori è già buio.mi sono da poco alzato dal letto dopo aver dormito forse 3 ore effettive e aver passato il resto del tempo a pensare e vegetare sotto le coperte.domani devo lavorare.dopo domani pure e così via.dovrei anche trovare il tempo per studiare e possibilmente per vivere.

onair.the appleseed cast.steps and numbers.




permalink | inviato da superfranz il 1/1/2010 alle 17:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 novembre 2009


ottimismo

La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza. Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo) è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri.Ho sempre davanti agli occhi Tereza seduta sul ceppo che accarezza la testa di Karenin e pensa al fallimento dell'umanità. E nello stesso istante mi appare davanti agli occhi un'altra immagine: Nietzsche esce da un albergo di Torino. Vede davanti a sé un cavallo e un cocchiere che lo colpisce con la frusta. Nietzsche si avvicina al cavallo e, sotto gli occhi del cocchiere, gli abbraccia il collo e scoppia in pianto.E' questo il Nietzsche che amo, così come amo Tereza sulle cui ginocchia riposa la testa di un cane mortalmente malato. Li vedo l'uno accanto all'altra:entrambi si allontanano dalla strada sulla quale l'umanità “signora e padrona della natura” prosegue la sua marcia in avanti."
                                                                                                                 da l'Insostenibile leggerezza dell'essere, M. Kundera.


La cattiveria connaturata nell'uomo è già evidente dal fatto che le disgrazie altrui provocano spesso una malcelata soddisfazione al nostro feroce istinto egoistico,mentre ogni vantaggio del prossimo,anche piccolo,ci infastidisce e ci irrita,spingendoci talora a comportarci come quel carceriere che quando scoprì che il suo prigioniero era riuscito faticosamente ad addomesticare un ragno e ne traeva diletto,subito lo schiacciò.Se esiste qualcosa come lo Stato e le sue leggi non è certo per l'intrinseca eticità umana,ma solo per una necessità di difesa e di regolamentazione degli istinti aggressivi degli individui.
Come l'uomo si comporti con l'uomo è mostrato,ad esempio,dalla schiavitù dei neri.Ma non v'è bisogno di andare così lontani:entrare nelle filande o in altre fabbriche all'età di cinque anni,e d'allora in poi sedervi prima per dieci,poi per dodici,infine per quattordici ore al giorno,ed eseguire lo stesso lavoro meccanico,significa pagar caro il piacere di respirare.Eppure questo è il destino di milioni, e molti altri milioni ne hanno uno analogo.

Solo chi ha la sensibilità di avvertire come i rapporti umani avvengano per lo più nell'orizzonte dell'ingiustizia può sentire il desiderio interiore di quei fiori dell'eccezione che sono la giustizia e l'amore."
                                                                                                                        Schopenhauer.

onair.sigur ros.saeglopur.




permalink | inviato da superfranz il 25/11/2009 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio       
 
rubriche
Diario
FOTO
CITAZIONI

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
cerca
me l'avete letto 168111 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom